Analisi Antropologica dell’Homus Romanaro (Parte II, Multato Atac)

Un video del simpatico Aldemar Escudieri ci offre un'unica lente di ingrandimento sulla contorta psiche dell’Homus Romanaro, analizzata solo in parte in un mio post di marzo. In una diretta Facebook a bordo di un tram mattutino, Aldemar si lamenta per la multa appena ricevuta da controllori Atac* e della grande ingiustizia sociale di cui … Continue reading Analisi Antropologica dell’Homus Romanaro (Parte II, Multato Atac)

Come siamo passati da “Solo Stranieri” a “Solo Italiani” in 20 anni?

Belli i tempi quando essere straniero ti rendeva la vita facile nel cercare una casa in affitto. Leggendo la sezione annunci di un vecchio numero di Wanted in Rome, si scopre infatti che nel 1995 erano gli italiani quelli discriminati da una simpatica dicitura “Foreigners Only”: In poco più di vent’anni si è infatti passato al … Continue reading Come siamo passati da “Solo Stranieri” a “Solo Italiani” in 20 anni?

Trovato lo schema segreto utilizzato da Cruciani alla Zanzara

Se anche voi vi siete sempre domandati quali fossero i criteri, apparentemente random, con cui Cruciani smistasse le chiamate dei raccapriccianti ascoltatori della Zanzara, ora potrete finalmente avere una risposta. In un momento di dubbio, il peggior giornalista d'Italia ha infatti tirato fuori lo schema che utilizza per catalogare la fauna che chiama al centralino di Radio … Continue reading Trovato lo schema segreto utilizzato da Cruciani alla Zanzara

Perché usiamo ancora il contante?

Mentre si continua a parlare quasi esclusivamente dei vitalizi dei politici corrotti e di immigrati stupratori, si evitano argomenti ben più importanti e ci si ferma a comode analisi superficiali. Possibile infatti che siano le istituzioni stesse a fornire, in quantità sempre crescenti, il carburante necessario alla corruzione e immigrazione clandestina, oltre che all’evasione e terrorismo? … Continue reading Perché usiamo ancora il contante?

La cultura dello stupro selettiva riassunta in due vignette

C'è stupro e stupro qui in Italia, basta analizzare le ultime due creazioni dello pseudo vignettista Ghisberto per rendersene conto.  Nella prima forbita vignetta  l’artista cerca di comunicare il suo disprezzo verso la mancanza di pene severe per gli stupratori: anche se la gang di Rimini meriterebbe di essere appesa per le palle, verrà solamente mandata … Continue reading La cultura dello stupro selettiva riassunta in due vignette